LPN-Covid, Cangemi (Lega): Vaccini nelle carceri, non lasciare nessuno indietro

Roma, 11 apr. (LaPresse) - "Più volte abbiamo denunciato l'assurda mancanza di immunizzazione degli operatori dei penitenziari, che si sono trovati a dover lavorare in condizioni di rischio di contagio elevato, tanto è vero che spesso gli istituti sono diventati a loro volta cluster di diffusione del Covid. Finalmente, il 19 aprile prossimo inizieranno le vaccinazioni all'interno degli istituti penitenziari, a partire dagli agenti di Polizia Penitenziaria e dai detenuti. E' un inizio. Mancano all'appello, però, amministrativi, educatori, ragionieri. Categorie altrettanto a rischio in un contesto sensibile come quello delle carceri. E' fondamentale disinnescare completamente il rischio cluster: insieme al potenziamento della campagna vaccinale è l'unico modo che abbiamo per evitare ulteriori contagi, ulteriori rischi di decesso". Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio Regionale del Lazio e consigliere Lega, Giuseppe Emanuele Cangemi acp