LAZIO, CANGEMI: IMPRESE, PRONTO CASSA NON SIA UN CALVARIO

Roma, 15 luglio 2020. (askanews) - "Continuiamo a ricevere segnalazioni di piccole imprese in difficoltà per ottenere il prestito di FareLazio. A quanto risulta, la fase di stipula del contratto per il prestito di 10mila euro sta diventando un problema insormontabile perché il portale dà continuamente errore e impedisce di caricare i documenti". Lo ribadisce il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio, Giuseppe Cangemi. "Sono arrivate anche lamentele sull'assistenza tecnica: o è irraggiungibile o non fornisce supporto utile. A causa di tutto, ciò diverse aziende si sono viste negare il prestito, seppur ammesso, per non aver inserito in tempo, non per loro colpa, la documentazione richiesta per concludere il contratto. La Regione Lazio - dice - risolva questa faccenda perché non è ammissibile che aziende messe in ginocchio dall'emergenza Covid19 debbano subire anche la beffa di un sistema inefficace, perdendo 10mila euro che peraltro avrebbero dovuto restituire. In barba alle chiacchiere sulla semplificazione, Pronto Cassa sta diventando un calvario e, ancora una volta, chi ha bisogno rischia di soccombere alla farraginosità delle procedure e all'inadeguatezza di chi dovrebbe assicurare assistenza e invece non si dimostra all'altezza".