COVID. CANGEMI (LEGA): SU CAMPAGNA VACCINI SERVE CAMBIO DI PASSO

(DIRE) Roma, 3 feb. - "Il nodo vaccini non e' solo legato alla mancanza di dosi per somministrazioni e richiami ma anche all'organizzazione e alla gestione della campagna stessa. Nel Lazio le criticita' legate alle vaccinazioni dei cittadini over 80 ci sono e sono tante: presso le strutture sanitarie, a due giorni dall'inizio delle prenotazioni, le Asl romane avevano esaurito disponibilita' fino a fine marzo; il sistema di prenotazioni, il primo giorno, e' andato in tilt praticamente subito. Per non parlare poi delle difficolta' che i cittadini disabili o che richiedono la vaccinazione presso il proprio domicilio devono affrontare per ottenere l'immunizzazione: il numero da contattare e' lo stesso che fornisce informazioni sull'emergenza Covid. E questo genera sovraccarichi di traffico, telefonate infinite, attese snervanti. L'organizzazione e' tutto: se in pochi giorni sono stati esauriti posti fino a marzo bisogna cambiare la gestione della campagna e bisogna farlo subito, valutando soluzioni alternative alle semplici inoculazioni in strutture sanitarie. Ci aspettiamo risposte chiare da Zingaretti e D'Amato a riguardo, perche' con questo sistema la crisi pandemica rischia di durare anche piu' del dovuto". Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e consigliere Lega, Giuseppe Emanuele Cangemi.