SOCIALE. ROMA, CANGEMI: FESTA DELLO SPORT CON DETENUTI E FAMIGLIE

(DIRE) Roma, 7 giugno 2019. - Detenuti, famiglie e glorie del calcio italiano alla Festa dello sport, a Roma, nel carcere di Rebibbia, oggi pomeriggio per le premiazioni dei tornei sportivi di pallavolo, tennis e rugby realizzati da Gruppo Idee insieme ad Asi Sport Integrazione. A premiare le squadre vincitrici il ' Principe' Giuseppe Giannini e Vincent Candela, alla presenza del vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio, Giuseppe Cangemi, il vicedirettore di Rebibbia, Marco Grasselli, Emilio Minunzio, vice presidente Asi Sport e Mauro Lombardi, delegato Garante detenuti del Lazio. "Lo sport e' uno strumento formidabile di educazione e aggregazione, ringrazio Gruppo Idee e Asi per aver promosso attivita' sportive in questa struttura, la direzione per aver sostenuto le iniziative e gli agenti di polizia penitenziaria che hanno garantito massimo supporto. Oggi era importante che anche l'istituzione fosse presente a dimostrazione del costante impegno a supporto della popolazione carceraria e degli istituti" ha detto Cangemi consegnando una targa alla direzione di Rebibbia. Un riconoscimento e' stato assegnato anche al sostituto commissario, Luigi Giannelli, referente Rebibbia per le attivita' sportive, e al comandante, Luigi Ardini e all'Area educativa. Giannini e Candela hanno consegnato le coppe ai vincitori, nelle diverse discipline sportive, tra gli applausi delle famiglie che hanno partecipato con entusiasmo alla Festa dello Sport. Tanti i bambini presenti, figli dei detenuti atleti, che hanno ritirato e consegnato ai papa' la medaglia riconosciuta a tutti i partecipanti ai tornei. "Come hanno sottolineato i detenuti intervenuti nel corso della manifestazione - ha aggiunto Cangemi- lo sport rende liberi e da parte nostra continueremo ad incoraggiare e sostenere il tutti i progetti volti a portare la pratica sportiva negli istituti per il benessere dei detenuti e di tutto il personale".