SOCIALE. CANGEMI: CON 'NO BULLI CUP' BAMBINI DANNO UN CALCIO A BULLISMO

(DIRE) Roma, 18 maggio 2019. - Sotto una pioggia battente, sulle note de 'Il Gladiatore', hanno sfilato i 150 bambini della 'No Bulli Cup' secondo appuntamento della Campagna di contrasto al bullismo e al cyber bullismo promossa dal vice presidente del Consiglio regionale del Lazio, Giuseppe Cangemi, insieme alle societa' professionistiche AS Roma, SS Lazio e Frosinone Calcio. Una coreografia emozionante che ha aperto la manifestazione questa mattina al Centro di Preparazione Olimpica 'Giulio Onesti' dove sul tappeto verde campeggiava la scritta 'No Bulli' formata dai piccoli calciatori. Un messaggio forte e corale contro il bullismo e a favore della cultura del rispetto e dell'amicizia che ha animato la 'No Bulli Cup'. Prima della sfilata, un minuto di raccoglimento per la scomparsa improvvisa di uno degli istruttori del Football Club e poi il fischio d'inizio del mini torneo. Tre gironi da quattro squadre: in campo le formazioni categoria 2010 As Roma e le affiliate Salaria Sport Club-Circolo Canottieri Roma-Boreale Don Orione; SS Lazio e le affiliate Giardinetti 1957 - Athletic Soccer Academy- Nuova Canarini Rocca Di Papa; Frosinone Calcio e le affiliate Asd Ceprano Calcio - Asd Scuola dei Leoni - Asd Top Player Academy. Presenti alla manifestazione anche tre gruppi rappresentativi della categoria Piccoli Amici 2012 di Lazio, Roma e Frosinone e la formazione Calcio Insieme, formata da atleti disabili, che hanno svolto attivita' tecniche e giochi, a dimostrazione di come lo sport sia un formidabile strumento di educazione e integrazione. "I piccoli calciatori sono stati i protagonisti di questo secondo appuntamento della campagna No Bulli- ha detto Cangemi- la No Bulli Cup si e' rivelata un evento fortemente aggregante: i ragazzi hanno colto lo spirito di questa iniziativa contro il bullismo, abbiamo visto tanto bel gioco e divertimento ma soprattutto correttezza e sana competizione". All'evento sono intervenuti anche il vicepresidente della Giunta regionale del Lazio, Daniele Leodori, il presidente della Frosinone Calcio, Luigi Lunghi, e i responsabili dei settori giovanili e Scuola Calcio di Roma e Lazio, Massimo Tarantino e Stefano Pasquinelli. Sotto la regia del direttore tecnico Scuola Calcio As Roma, Mirko Manfre', i piccoli calciatori hanno disputato le partite assistiti dagli staff tecnici delle societa' partecipanti. Le famiglie presenti sugli spalti, sfidando il maltempo, hanno assicurato un tifo caloroso ed entusiasta. Al termine del mini torneo ad ogni squadra e' stata consegnata la No Bulli Cup ad ogni e ad ogni calciatore una medaglia in ricordo di una giornata in cui a vincere e' stato lo sport e il rispetto reciproco. Uniti per dare un calcio al bullismo.