SKY, CANGEMI: "AZIENDA LICENZIA CON BENESTARE GOVERNO E ZINGARETTI"

Roma, 01 APR - "Sky pronta a licenziare giornalisti e tecnici, causa chiusura sede romana di via Salaria, con il benestare del governo e il silenzio complice e colpevole di Zingaretti. La notizia pubblicata oggi da un quotidiano non lascia dubbi e non sembra un pesce d'Aprile. La prossima settimana convocherò  con urgenza la Commissione consiliare di Vigilanza sul Pluralismo dell'Informazione: Zingaretti abbia il coraggio e la decenza di venire a spiegarci perché abbia disatteso tutti gli impegni formali assunti dal Consiglio regionale a tutela dei lavoratori Sky, ha persino rifiutato di sottoscrivere con il sindaco Raggi la lettera al governo Gentiloni nonostante la mozione approvata dal Consiglio regionale lo impegnasse a promuovere una azione congiunta. Di fatto si lascia che un'azienda se ne vada da Roma e dal Lazio, a discapito della competitività di un intero territorio, facendo carne da macello dei lavoratori. Che le istituzioni accettino passivamente tutto ciò è semplicemente vergognoso". È quanto dichiara il consigliere regionale del Lazio, Giuseppe Cangemi, presidente della Commissione consiliare di Vigilanza sul Pluralismo dell'Informazione.