SICUREZZA. ROMA, CANGEMI: NULLA DI FATTO DA PARTE DI MARINO "SINDACO SI TOLGA DAI PIEDI".

(DIRE) Roma, 11 giu. - "Senza scadere nella vuota polemica di parte cui ci aveva miseramente abituati la sinistra di opposizione, appare evidente come basti sfogliare la cronaca quotidiana per comprendere che il nulla fatto da Marino a Roma dal punto di vista della tutela della sicurezza urbana, contribuisca pesantemente a creare le condizioni per le quali si possano verificare scene come la sparatoria a Centocelle ieri, o l'assalto al furgone portavalori a Roma Est oggi". E' quanto dichiara il consigliere Ncd della Regione Lazio, Giuseppe Emanuele Cangemi. "Abdicare le proprie responsabilita' istituzionali demandando tutto alle forze dell'ordine che, anche grazie al piano del ministro Alfano, stanno facendo uno sforzo immenso per restituire serenita' alla citta', e' un errore drammatico. Si genera cosi' quel degrado che, acuito dal contesto di crisi, porta a dover vivere in una Roma che oggi e' diventata davvero quel far west che i geni della sinistra paventavano negli anni passati. Lo scotto di questa incompetenza- conclude Cangemi- pero' e' sulle spalle dei cittadini. Marino, questa e' una vergogna. Che si compie mentre Zingaretti dorme. Il sindaco della monnezza per strada, dei maiali, della citta' in ginocchio per due gocce di pioggia, del disastro assoluto si tolga dai piedi".