Omniroma-USURA, CANGEMI (NCD): "LEGGE INNOVATIVA A TUTELA FAMIGLIE E IMPRESE"

(OMNIROMA) Roma, 07 OTT - "Finalmente arriva all'esame del Consiglio
regionale la proposta di legge, che sono orgoglioso di aver presentato, a
sostegno di famiglie e imprese vittime di sovraindebitamento e di usura. Un
testo, adottato dalla commissione sicurezza come testo base, che ha visto un
ampio e fattivo coinvolgimento delle tante associazioni da anni impegnate sul
territorio a contatto con cittadini e imprenditori finiti nella morsa dell'usura". E' quanto dichiara, in una nota, Giuseppe Cangemi, consigliere Ncd della Regione Lazio che in Consiglio regionale ha illustrato la proposta di legge n. 64 "Interventi regionali in favore dei soggetti interessati dal sovraindebitamento o dall'usura. "Si tratta di una normativa snella - aggiunge - che affronta tematiche delicate e complesse. Per la prima introduce il riconoscimento del danno sociale e istituisce un Fondo per il sovraindebitamento, strumento di prevenzione importante e di aiuto a famiglie in difficoltà ancora non precipitate nel dramma dell'usura ma che, senza un sostegno, possono diventare facili prede delle organizzazioni criminali. La normativa dedica attenzione anche alla formazione, a cominciare dalla cultura della legalità nelle scuole, e una novità di rilievo è l'inserimento, all'articolo 1 tra le finalità della legge, l'impegno contro criminalità organizzata e contro infiltrazioni di stampo mafioso nel
tessuto sociale ed economico regionale. La piaga dell'usura interessa tutto
il territorio regionale e approvare questa legge con un'ampia convergenza
permette di dare una risposta attesa da troppo tempo dagli operatori del
settore. Con questo testo arriva un segnale concreto dal Consiglio regionale
e mi auguro che altrettanto faccia la Giunta. Ad oggi infatti si registrano
forti ritardi nell'anticipazione dei fondi destinati agli sportelli antiusura, manca un'organizzazione logistica degli uffici regionali dedicati all'usura ed è evidente come una normativa, per quanto buona ed efficace, necessiti di certezza nell'erogazione dei fondi. Oggi dunque inizia l'esame di un testo legislativo importante, che potrà essere ulteriormente migliorato durante l'esame dell'aula, e avrebbe meritato la
presenza in aula del presidente Zingaretti, ancora una volta assente".