Omniroma-RIFUGIATI, CANGEMI (NCD): A S.NICOLA NO CONDIZIONI, REGIONE HA DATO PARERI?

(OMNIROMA) Roma, 21 MAG - "A Casale San Nicola non ci sono le condizioni per una accoglienza adeguata dei rifugiati e i residenti del comprensorio al confine tra il XIV e il XV municipio, che ho incontrato questa mattina, giustamente da giorni sono in presidio contro una decisione assurda, calata dall'alto senza tener conto delle caratteristiche della zona". E' quanto dichiara in una nota Giuseppe Cangemi, consigliere Ncd della Regione Lazio. "Marino se ne infischia - aggiunge - e intanto proseguono i lavori di adeguamento dell'ex scuola Socrate dove dovrebbero alloggiare i migranti. Come al solito i cittadini vengono messi di fronte al fatto compiuto nonostante quell'area non presenti gli standard necessari non solo a garantire la sicurezza dei residenti ma neanche un'accoglienza dignitosa per gli immigrati. Parliamo di un edificio in aperta campagna lontano dai servizi essenziali: bisogna percorrere diversi chilometri prima di trovare una farmacia o negozi per i beni primari. Mancano le opere di urbanizzazione primaria come illuminazione e fogne, che i residenti aspettano da tempo, e la ex scuola sorge su un'area su cui insistono vincoli paesaggistici di cui si deve necessariamente tenere conto prima di fare lavori. Per questo presenterò un'interrogazione al presidente Zingaretti e all'assessore competente affinché la Regione Lazio spieghi se da parte dell'amministrazione siano stati compiuto tutti gli atti necessari a garantire la regolarità dei lavori di adeguamento della struttura destinata al centro di accoglienza e se gli uffici regionali abbiano provveduto a dare i pareri necessari. Vorremmo infine capire, condividendo la preoccupazione dei residenti, se ci troviamo di fronte ad una operazione di accoglienza, dubbio lecito visto che non sussistono condizioni adeguate, oppure alla tutela di altri interessi su cui aleggia l'ombra delle cooperative . Interrogativi a cui qualcuno dovrà dare delle risposte".