Omniroma-REGIONE, CANGEMI (NCD): "SOSPENDERE PAGAMENTO BOLLO AUTO STORICHE"

(OMNIROMA) Roma, 20 MAR - "Zingaretti sospenda il pagamento del bollo per le auto storiche ultraventennali. Proprio in questi giorni la Regione Veneto ha approvato la reintroduzione delle agevolazioni per questi veicoli, prima ancora lo ha fatto la Lombardia, ieri anche in Umbria, è stato presentato un emendamento al bilancio in favore del settore e altre regioni come Toscana, Basilicata, Emilia Romagna e la provincia autonoma di Bolzano sono intervenute a sostegno di un comparto penalizzato dalla legge di stabilità del governo". E' quanto dichiara, in una nota, Giuseppe Cangemi, consigliere Ncd della Regione Lazio. "Presenteremo un emendamento al collegato della finanziaria 2015 per eliminare questa disparità di trattamento che si è venuta a creare nel Lazio per l'ostinazione di Zingaretti. Oggi - aggiunge - una stessa vettura storica paga nel Lazio un bollo salato mentre in altre è esentata o versa cifre forfettarie. E tutto a causa di una incertezza legislativa a fronte della quale la Regione Lazio ha il dovere di sospendere, in attesa di chiarimenti definitivi, il pagamento del bollo imposto ai proprietari di auto di età tra i 20 e i 29 anni. Sebbene il governo ritenga che la norma statale non sia derogabile, molte Regioni hanno deciso di far valere la propria potestà tributaria sulla tassa automobilistica: non dimentichiamo infatti che la Corte costituzionale, con la sentenza 288/2012 ha affermato che la tassa automobilistica è un tributo proprio derivato speciale, diverso dunque sia dai tributi propri che da quelli derivati. Al contempo il legislatore ha lasciato inalterata la normativa del decreto legislativo 285/1992 che prevede l'esistenza di una particolare categoria di veicoli aventi diritto ad un regime particolare. Metà delle regioni hanno seguito questa linea garantendo agevolazioni o esenzione dal bollo per le auto storiche, il Lazio invece si è adeguato alla norma statale, su cui restano forti dubbi, creando un grave danno ai possessori di auto storiche e a tutte quelle imprese fatte di meccanici, carrozzieri nonché di artigiani specializzati nel recupero di auto storiche che rappresentano un indotto economico e occupazionale importante . Zingaretti non faccia orecchie da mercante, prenda esempio da altri suoi colleghi governatori e sospenda questa assurdità".