MAFIE. CANGEMI: VICINI A DON COLUCCIA, ASSURDO NON ABBIA SCORTA

DIRE) Roma, 18 DIC. - "Don Antonio Coluccia e' un osso duro, non c'e' intimidazione che possa scalfire la forza con cui, da anni, si batte contro ogni forma di mafia, a sostegno degli emarginati e degli esclusi. Non e' il primo atto intimidatorio che subisce ed e' assurdo che gli sia stata revocata la scorta. A Don Coluccia rivolgo tutta la mia solidarieta' e mi auguro che, dopo questo ennesimo episodio, si abbia il buon senso di intervenire a garanzia della sua tutela e incolumita'". Cosi' in un comunicato Giuseppe Cangemi, Vice Presidente del Consiglio regionale del Lazio.