LAZIO, CONTRO IL BULLISMO SI GIOCA LA "NO BULLI CUP"

Roma, 16 maggio 2019. (askanews) - In campo sabato 18 maggio per la "No Bulli Cup", il secondo appuntamento della Campagna "No Bulli" promossa dal vice presidente del Consiglio regionale del Lazio, Giuseppe Cangemi, insieme alle società professionistiche AS Roma, SS Lazio e Frosinone Calcio. A scendere in campo, presso il Centro di Preparazione Olimpica "Giulio Onesti", le squadre categoria 2010 della Scuola Calcio delle tre società professionistiche insieme agli atleti di 9 Asd del territorio. Oltre 100 calciatori in erba si affronteranno in tre quadrangolari per dare tutti insieme un calcio al bullismo. Sarà presente anche una rappresentativa della categoria Piccoli Amici 2012 di Lazio, Roma e Frosinone. "La Campagna No Bulli sta andando avanti a pieno ritmo - ha detto Cangemi - i bambini delle Scuole Calcio stanno giocando le partite con il logo "No Bulli" sulle maglie e sabato 18 maggio, in occasione della "No bulli Cup", apriranno la manifestazione con una coreografia per lanciare un segnale forte di rispetto, amicizia e tolleranza contro ogni forma di bullismo e prepotenza". Partecipano all'iniziativa la As Roma e le affiliate Salaria Sport Club-Circolo Canottieri Roma-Boreale Don Orione; la SS Lazio e le affiliate Giardinetti 1957 - Athletic Soccer Academy- Nuova Canarini Rocca Di Papa; il Frosinone Calcio e le affiliate Asd Ceprano Calcio - Asd Scuola dei Leoni - Asd Top Player Academy. Prima del fischio d'inizio, intervengono il vice presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Cangemi promotore dell'iniziativa, il vice presidente della Giunta regionale del Lazio, Daniele Leodori, il Garante per l'Infanzia della Regione Lazio, Jacopo Marzetti, e i responsabili dei settori giovanili di Roma, Lazio e Frosinone.